Skip to main content

Come posso configurare i filtri e l'antispam su cpanel? - Knowledgebase / Supporto Tecnico / Hosting cPanel - Servizio di Supporto Serverplan

Come posso configurare i filtri e l'antispam su cpanel?

Authors list

Spesso occorrono regole avanzate per la gestione delle singole mail ricevute. Grazie ai filtri presenti in cPanel, l’impostazione dei singoli filtri è una procedura semplice che andiamo a vedere di seguito con diversi esempi.

Esistono due tipi di filtri impostabili: filtri e-mail globali (si riferiscono a tutte le caselle di posta presenti nell’account) e filtri e-mail (si riferiscono alle singole caselle di posta); il funzionamento degli stessi – tuttavia – è analogo e per semplicità in questa guida tratteremo i filtri singoli.

Come prima cosa, rechiamoci nella sezione E-mail => Filtri e-mail:

 

 

 

 

Troveremo una voce che rispecchia il nome dell’account (questo è l’account cPanel legato al dominio dove vengono inviate notifiche come l’output dei cronjob impostati) e tutte le caselle presenti.

Negli esempi terremo conto della casella test@pippo.it. Fai dunque clic su “Gestione filtri” accanto al nome della casella:

 

 

 

 

Abbiamo quindi la possibilità di creare più di un filtro per la stessa casella cliccando su “Crea un nuovo filtro”:

 


Occorre definire innanzitutto un nome per tale filtro, la regola o le regole dello stesso e le azioni da eseguire nel caso la regola sia / non sia soddisfatta. In questa guida ci soffermeremo con una serie di esempi più comuni.


Esempio 1: recapitare tutte le mail rilevate come “spam” nella relativa cartella:

Uno dei filtri più comuni che solitamente si desidera impostare, è quello legato al recapito delle mail di spam nella relativa cartella “Junk” o “Spam” senza che però vengano cancellate. In questo modo, se una mail dovesse essere erroneamente considerata dal sistema come spam, può essere recuperata consultando la cartella designata nel filtro senza essere quindi eliminata.

Nome filtro: filtro spam

Regole: Barra spam contiene

Testo: +++++

Azioni: Cartella elenco dei destinatari => /.Junk

 

 

 


Questo filtro per funzionare riflette delle regole in uso da SpamAssassin (strumento utilizzato per attribuire un punteggio di spam alle mail) che consistono nell’attribuire un punteggio alle singole mail ricevute; più tale punteggio è alto più è probabile che la mail sia spam. Il punteggio viene calcolato tenendo conto di diversi parametri, ad esempio l’oggetto della mail con caratteri tutti maiuscoli oppure link sospetti contenuti nella stessa; ad ogni singolo parametro è attribuito un punteggio diverso che è maggiore a seconda della gravità. Tutto questo punteggio viene sommato e alla fine il filtro tiene conto solamente del punteggio attribuito per ogni singola mail.

Nell’esempio, tutte le mail ricevute con punteggio pari o superiore a 5 (valore pre-impostato su tutti gli account) verranno spostate nella cartella “Junk”. Impostando “++++” come testo, questo avrebbe avuto affetto sulle mail con punteggio pari a 4 e così via.

Non dimenticare di disabilitare la cancellazione automatica della posta indesiderata, altrimenti il filtro non avrà alcun effetto! Puoi eseguire questa operazione da E-mail => Spam Filters:



e disattivare "Automatically Delete New Spam (Auto-Delete)":



Esempio 2: impostare casella no-reply con messaggio di cortesia

Con questo filtro ogni mail che verrà ricevuta sarà rifiutata con un messaggio di cortesia:


Nome filtro: no-reply
Regole: A uguale a => test@pippo.it
Azioni: Operazione non completata con messaggio
=> Questa casella non e’ abilitata alla ricezione.

 

 

Ogni messaggio non verrà salvato nella casella e il mittente riceverà una mail di bounce con il messaggio di cortesia “Questa casella non e’ abilitata alla ricezione.” oltre che un messaggio standard da parte del mail server di mail delivery fail (consegna non riuscita).

 

Esempio 3: ignorare messaggi che contengano determinate parole / riferimenti

 

Molto spesso ci sono mail che non vengono contrassegnate come spam perché il loro punteggio, secondo Apache SpamAssassin, non è tale da considerare la mail spam.

Questo può succedere perché effettivamente la mail viene inviata senza far scattare le regole di rilevazione spam; per fortuna anche per questo esiste una soluzione.

La prima soluzione è quella di inserire in blacklist i mittenti (se, ovviamente, sono sempre gli stessi) nella sezione E-mail => Spam Filters:





Cliccare quindi sul pulsante "Show Additional Configurations" per espandere il menù e cliccare quindi su "Edit Spam Blacklist Settings":






Clicca quindi su "Add A New "blacklist_from" item" ed inserirlo in "blacklist_from" (nell'esempio sottostante inseriamo in blacklist l'indirizzo test@pluto.it), infine basterà cliccare su "Update Blacklist (blacklist_from):




Questo può andare bene se si tratta di singoli indirizzi e-mail. Ma come fare se lo spam proviene da più di un mittente / contiene diverse parole chiavi? Un filtro in questo caso è più potente e permette di definire regole ben precise per evitare la ricezione di tali mail.


Ritorniamo quindi nella pagina dell’impostazione dei filtri specificata in precedenza ed impostiamo il filtro nel seguente modo:

 

Nome filtro: blacklist

Regole:

Corpo => contiene => sex

Corpo => contiene => hot

Corpo => contiene => viagra

Corpo => contiene => we are hot and alone

Azioni: ignora messaggio

 

 


Questo filtro intercetterà tutti i messaggi che arrivano alla casella test@pippo.it e ignorerà tutti i messaggi contenti le parole nel testo della mail (corpo) corrispondenti a quelle impostate, la condizione “o” indica di passare alla ricerca della parola successiva qualora di quella precedente non ci sia riscontro (attenzione: questo filtro va impostato con cautela perché potrebbe bloccare anche eventuali messaggi leciti. Nell'esempio sono state impostate parole di esempio).

Helpful Unhelpful

18 of 37 people found this page helpful